iPad a scuola: 10 app indispensabili per i docenti

In questo articolo vogliamo elencare alcune applicazioni indispensabili per la didattica da utilizzare con iPad. Senza voler essere esaustivi le app che elenchiamo sottostanno a due caratteristiche. La prima riguarda il fatto che sono gratuite, la seconda che sono in logica cloud ovvero che la produzione di contenuti con esse comporta la possibilità di conservarli in uno spazio on line raggiungibile da qualsiasi altro dispositivo tramite un account di registrazione

1 Google classroom

Questo servizio  è importante come una delle principali soluzioni per la gestione di classi virtuali on line. Esso si basa sulla piattaforma Cloud Google Drive e consente di integrare tutti i contenuti presenti sulla piattaforma Google. Grazie alla forte integrazione clou è possibile creare test, compiti, consegne, editare contenuti a più mani, integrare video e tanto altro. La gestione avviene in modo semplice e può essere utilizzato da pad, iPhone, tablet o smartphone Android oltre che da PC. La vocazione multipiattaforma consente di creare classi 2.0 anche con il solo ausilio del cellulare.

2 iDoceo

E’ molto più di un registro elettronico personale. iDoceo consente di gestire le classi, assenze, voti immagini degli studenti, disposizione nella classe ecc… Una agenda completa per l’insegnante sempre a portata di mano off line.

3 Kahoot

Quêta applicazione si presenta come qualcosa di utile per effettuare test in modo interattivo anche in classe  con il solo ausilio di un proiettore. Kahoot, infatti, consente di creare test attraverso una interfaccia on line e di eseguirli e gestirli attraverso una app specifica. L’interattività fa sì che gli studenti possano rispondere ai quiz anche da cellulare poiché le domande vengono semplicemente proiettate e il cellulare o tablet di fatto non fa altro che fungere da telecomando. Le varie euristiche a tempo o in gruppo consentono di formulare quiz interessanti dall’aspetto ludico anche se non hanno l’intenzione di figurare come verifiche vere e proprie.

4 Evernote

Evernote è un blocco note multimediale che ogni utente di smartphone o tablet dovrebbe avere. Esso consente di annotare di tutto ed in qualsiasi forma per poi mettere insieme le informazioni in un secondo momento. Grazie all’integrazione tra fotocamera, gps, possibilità di scrittura a mano libera e sotto dettatura, esso ci permette di avere un vero e proprio “diario di bordo” che ci consente di annotare tutto nel tempo e nello spazio. Didatticamente può essere utilizzato nelle escursioni e nelle visite didattiche dove gli studenti possono annotare ogni cosa interessante per poi elaborarla in classe. Evernote consente anche di condividere contenuti per poter operare anche in logica cooperative learning

5 Prezi

Prezi rappresenta ala rivoluzione in fatto di presentazioni multimediali in contesto clou. Prezi consente di creare presentazioni multimediali sia inno spazio on line sia su iPad attraverso l’apposita app. L’app per iPad consente di fare diverse cose compreso la proiezione della presentazione anche in modalità off line qualora essa sia priva di elementi da ricercare su internet. La caratteristica principale di presi è il fatto che la presentazione non avviene in forma sequenziale con diapositive una dopo l’altra. Essa si basa su modelli di visita a rete, dove il percorso da stabilire può anche non essere sequenziale. Le diapositive inizialmente sono fissate su un grande schema e di volta in volta si ingrandisce quella che va visualizzata. Un’altra caratteristica importante di Prezi è il fatto che è possibile integrare contenuti web di diversa tipologia. Ad esempio possiamo integrare video presenti su youtube, immagini web, testi scritti liberamente o linkati.

6 Edmodo

Edmodo è una delle tante piattaforme E-learning in cui docenti e studenti possono ritagliarsi uno spazio in chiave social. A differenza da strumenti come Moodle che vanno installati e configurati su un proprio spazio, Edmodo si presenta pronto all’uso, E’ sufficiente attivare un account come docente e creare uno o più corsi integrando tutti i contenuti consentiti. Per la sua fruizione edmodo ha una app per iPad che consente di visionare e gestire i contenuti senza necessariamente accedere dalla piattaforma web. questa facilità consente anche una migliore fruizione da parte degli studenti.

7 Google drive

Google Drive è un must per chi possiede un tablet. Una alternativa per iPad potrebbe essere iCloud di Apple che tuttavia è limitato ai dispositivi apple almeno in chiave app. Di recente iCloud è stato reso disponibile a tutti anche non utenti di dispositivi Apple ma non esistono app per iCloud fruibili da Android quindi la fruizione dei contenuti iCloud può avvenire solo sul web se non si possiede un iPad. E’ per questo motivo che propongo l’uso di google Drive che possiede app sia per iPad sia per tablet Android. Google Drive contiene al suo interno diverse applicazioni che possono consentire di lavorare in logica cooperative learning, di condividere contenuti, di scriverli a piu mani. In particolare contiene un pacchetto di produttività che di fatto sostituisce il pacchetto Office di Microsoft con il vantaggio di essere cloud e utilizzabile da qualsiasi dispositivo. Per la scuola è interessante poter usare GSuite che consente di avere qualcosa in più sulla gestione di account, gruppi e altro a livello di istituzione. per usare Google Drive e le relative app occorre scaricarle una ad una.

8 Educreation

Educreation è una whiteboard interattiva, se proiettiamo il nostro iPad essa ci consente di simulare una LIM a tutti gli effetti interagendo direttamente sull’ipad. Il grande vantaggio sta anche nel fatto che possiamo portare con noi l’iPad in modo da farlo circolare tra i banchi al fine di creare qualche attività interattiva di gruppo. Educreation consente di salvare i contenuti in varie forme per utilizzarli anche successivamente tramite proiezione.

9 TED

E’ una piattaforma che rappresenta una miniera di video ed informazioni in tema di formazione e scuola, video molto diffusi ampiamente in tutto il mondo dove esperti del mondo dell’educazione, dell’arte, della tecnologia e della comunicazione. Per meglio farsi una idea di tutto ciò è interessante visitare il sito www.ted.com ,  noterà che tutti i video sono corredati da sottotitoli in 24 lingue tra cui l’italiano e ciò rende tutto maggiormente fruibile. TED viene incontro per l’uso don iPad attraverso l’omonima app che con delle funzioni specifiche consente di navigare tra i contenuti e le varie categorie.

10 Reflector

Questa app in effetti è qualcosa che va usata su pc e consente di implementare un servizio di ricezione del segnale video mediato dal wifi. Di fatto attraverso reflector il pc può ricevere il segnale inviato via airview e lo trasmette su una schermata sul PC. Le utilità sono molteplici e vanno dalla condivisione schermo in videoconferenze alla condivisione sulla LIM semplicemente possibile senza cavo. Usando Reflector e la mediazione da PC è possibile quindi stare in fondo ad un0aula e proiettare il contenuto del tablet agendo su di esso a distanza e senza fili.

Ci sono decine di altre app utili ma in questa carrellata ci fermiamo qui, ne vedremo sicuramente nei prossimi articoli.

Condividi:
Loading...