Google classroom per la gestione di classi virtuali a supporto della scuola

Tra le tante applicazioni a disposizione sul web, Google Classroom rappresenta quella più semplice e versatile anche se le funzionalità per adesso risultano limitate e per nulla paragonabili a social learning come Edmodo o Socloo. Introdotta di recente tra le app cloud di google, essa consente di gestire le proprie classi virtuali con tante cose interessanti. Ovvio che lo scopo principale è quello di inglobare in unico contenitore tutte le risorse gestibili con Google drive ma proviamo a vedere come usarla. L’accesso avviene da un account Google. A differenza di altre piattaforma, google classroom si mostra come una semplice pagina in cui si snodano i vari post che possono contenere diverse tipologie di contenuto. Apparentemente semplice e con poche funzionalità l’interfaccia consente di allegare contenuti da google drive, inserire video. L’accesso a Google Classroom quindi è possibile attraverso un account ai servizi google. Una volta entrati occorre accedere a google classroom attraverso il menù di sistema:

Vi ricordo che l’icona di classroom è l’ultima e la trovate dopo aver scelto “altro” nel menù iniziale.
Una volta entrati il google classroom è possibile fruirne in due modalità: accedendo ai corsi predisposti da un docente che ci ha fornito il codice specifico o creando corsi come docenti.

L’iscrizione al corso necessita di un codice che viene fornito dal docente, essa è generato in automatico ogni volta che si realizza un  nuovo corso. La grande particolarità di Classroom d Google sta nella perfetta integrazione con i servizi cloud già esistenti. Quindi le attività sono integrate perfettamente in google calendar e google drive. Sarà possibile anche inserire video YouTube e gestire la comunicazione via mail per gruppi oltre ad una sezione notifiche e scadenze.

In queste due schermate notiamo le informazioni e lo stream. Quest’ultimo rappresenta la pagina principale dove si snodano le informazioni, i contenuti e le attività. L’area studenti consente di invitare studenti attraverso la casella di posta elettronica, visionare il codice di iscrizione da inviare e gestire le valutazioni .

Il bottone con il + in basso consente di fare tutto quel che è possibile sul corso.

Una volta creato il corso viene realizzata una cartella repository di tutti i contenuti che vengono forniti al corso stesso. Essa viene condivisa adeguatamente a tutti gli studenti in automatico.

Utilità

Google Classroom è un valido strumento si supporto alle classi fisiche e sicuramente è molto utile per classi capovolte e per fornire materiale didattico, raccogliere prove e quant’altro in forma aggregata.
La particolare vocazione integrata in cloud consente di fruire dei contenuti anche da qualsiasi dispositivo non sia il pc. Esistono le apposite applicazioni per cellulare e tablet android ed Apple.

Conclusioni

A differenza di altri ambienti che apparentemente si mostrano in chiave social, questo strumento consente di utilizzare la piattaforma di Google ma di “vedere” contenuti e attività un un luogo “protetto” ovvero privato e riservato al contesto scolastico quindi sicuramente più adatto alle esigenze degli insegnanti delle scuole pubbliche.

Condividi:
Loading...